Teoria, base empirica, scoperta.pdf

Teoria, base empirica, scoperta

Elena Nobile

Su quale teoria di razionalità scientifica si fondano i diversi approcci alla ricerca educativa? Qual è la logica che governa il rapporto tra base empirica e teoria? Qual è il rapporto che il ricercatore intrattiene con la verità? Queste sono solamente alcune delle questioni a cui si cercherà di dare risposta allinterno di questo saggio. Difatti, a partire dalla constatazione del pluralismo concettuale e dunque metodico che governa la ricerca in ambito educativo, si è avvertita la necessità di iniziare a tracciare i confini di un sapere non più aggirabile: quello dellepistemologia della ricerca in ambito educativo. Ambito, questo, che si pone un doppio obiettivo: da un lato compiere la valutazione epistemica dei progetti di ricerca in atto, dallaltro ipotizzare nuove metodologie di ricerca per superare la falsa dicotomia tra gli approcci quantitativo e qualitativo e il metodo misto.IndiceIntroduzione1. Lakatos e lepistemologia del Novecento2. La ricerca in ambito educativo oggi. Dallepistemologia pedagogica allepistemologia della ricerca in ambito educativo3. Valutazione epistemica e concezioni della ricerca. I principi del N.R.C. come pratiche discorsive4. Prolegomeni a una scienza delleducazione. Dal contingente alluniversaleBibliografiaNota sullAutoreElena Nobile è laureata in Filosofia, dottore di ricerca in Scienze Pedagogiche, dellEducazione e della Formazione presso lUniversità degli Studi di Padova. Attualmente è assegnista di ricerca nel dipartimento FISPPA della medesima Università. Svolge la sua attività di studio nellambito della filosofia delleducazione, ponendo particolare attenzione ai presupposti epistemologici della ricerca educativa.

“teoria, base empirica, scoperta. epistemologia e ricerca in ambito educativo riassunto dei primi due capitoli del libro di Karl Popper "la logica della scoperta scientifica" Università. Università degli Studi di Trento. Insegnamento. Filosofia della scienza 150079. Titolo del libro Karl Popper: Logik der Forschung; Autore. Karl Popper. Anno Accademico. 2017/2018

7.42 MB Dimensione del file
8862925719 ISBN
Teoria, base empirica, scoperta.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.coriglianofotografia.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Acquista il libro Teoria, base empirica, scoperta di Elena Nobile in offerta; lo trovi online a prezzi scontati su La Feltrinelli. Con il termine ricerca empirica (dal greco εμπειρια, ovvero esperienza), in filosofia — e non solo —, s'intende un tipo di ricerca che basa le conclusioni sull'osservazione diretta o indiretta dei fatti. Lo studio di questo metodo di ricerca parte sempre da un fenomeno e si sviluppa con una analisi successiva ai fatti. L'osservazione è dunque la prova della realtà: da essa il

avatar
Mattio Mazio

SCUOLA DI DOTTORATO DI RICERCA IN: Scienze Pedagogiche, dell' Educazione e della Formazione. CICLO: XXV. TEORIA, BASE EMPIRICA, SCOPERTA.

avatar
Noels Schulzzi

Una teoria infatti viene scartata, secondo Lakatos, non perché un' osservazione empirica la falsifica, ma perché viene proposta un'altra teoria che rispetto alla precedente 1)abbia maggiore contenuto empirico, 2) sappia spiegare perché la prima teoria ha incontrato il consenso degli scienziati, 3) abbia il suo contenuto empirico corroborato dall'esperienza.

avatar
Jason Statham

LA BASE EMPIRICA DELLA SCIENZA A fondamento della scienza Popper pone le cosiddette «asserzioni-base», che si distinguono dagli «enunciati protocollari» individuati dai neoempiristi perché scaturiscono da una con-venzione, ovvero da un accordo interno alla comunità degli scienziati di un certo periodo

avatar
Jessica Kolhmann

Una teoria infatti viene scartata, secondo Lakatos, non perché un' osservazione empirica la falsifica, ma perché viene proposta un'altra teoria che rispetto alla precedente 1)abbia maggiore contenuto empirico, 2) sappia spiegare perché la prima teoria ha incontrato il consenso degli scienziati, 3) abbia il suo contenuto empirico corroborato dall'esperienza.