La vita che volevo.pdf

La vita che volevo

Nadia Scapoli

La protagonista comincia fin da giovanissima a fotografare, è una donna insicura, senza fiducia alcuna nelle proprie capacità. Le è difficile destreggiarsi nella vita e le persone che incontra non sono da meno: tipi nevrotici, angosciati, ansiosi. Nessuno le ha mai insegnato a nuotare e anche se cerca di seguire le proprie inclinazioni, tutte le scelte che fa sono dettate da paure e bisogni inconsci. Personaggi ed eventi che si toccano e sintrecciano nella voce di ununica protagonista, collegano questi racconti non-fiction come i brani di un album musicale. Per leggerli ci vuole allincirca lo stesso tempo che per ascoltare un CD e La vita che volevo ha tredici tracce. Il tema che lega tutti i racconti sono la difficoltà di vivere, la sofferenza che deriva da azioni inconsapevoli, la solitudine che ha volte ci porta a gesti estremi, lillusione di poter trovare la felicità fuori da noi stessi. La scrittura è ironica, a tratti umoristica, leggera.

E non ha mai fantasticato un'altra vita; la vita che, forse, voleva davvero. È quel che succede ai personaggi di questo libro lieve e imprevedibile: Laura che credeva di aver fatto pace con gli uomini e non sa che la guerra è appena cominciata; Maddalena che ha sbagliato incrocio e ha perso la sua unica chance; Lorenzo che, grazie a uno sguardo, finalmente apre gli occhi; Patrizia e Carla La vita che volevo Blogger, modella e mamma . Sara Luna Canola, classe 1992, veneta. Da bambina sognava un sacco di cose: voleva fare l’attrice, la cantante, la ballerina.. poi crescendo ha capito che voleva solo una cosa: diventare mamma.

4.73 MB Dimensione del file
8893630524 ISBN
Gratis PREZZO
La vita che volevo.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.coriglianofotografia.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Da bambina sognavo un sacco di cose: volevo fare l'attrice, la cantante, la ballerina.. poi crescendo ho capito che volevo solo una cosa: diventare mamma. Su questo spazio tutto mio, condivido la mia vita, le mie passioni, i miei viaggi, i miei consigli di bellezza e la mia creatività. La vita che volevo è un intreccio di storie, alcune spiritose altre commoventi, altre molto toccanti. La parte più bella del romanzo è quella che ti resta quando finisci ogni storia. Ti viene da pensare alla tua vita, a quello che avresti fatto se fossi al posto loro.

avatar
Mattio Mazio

Tutte le più belle frasi del libro La vita che volevo dall'archivio di Frasi Celebri .it

avatar
Noels Schulzzi

Da bambina sognavo un sacco di cose: volevo fare l'attrice, la cantante, la ballerina.. poi crescendo ho capito che volevo solo una cosa: diventare mamma. Su questo spazio tutto mio, condivido la mia vita, le mie passioni, i miei viaggi, i miei consigli di bellezza e la mia creatività.

avatar
Jason Statham

La vita che volevo Blogger, modella e mamma . Sara Luna Canola, classe 1992, veneta. Da bambina sognava un sacco di cose: voleva fare l’attrice, la cantante, la ballerina.. poi crescendo ha capito che voleva solo una cosa: diventare mamma.

avatar
Jessica Kolhmann

Da parte di Adelina: La mia vita è una vita intensa e ricca di avvenimenti ma sempre vissuta con la mia famiglia..il lavoro è sempre stato solo per arrotondare uno stipendio, per questo ho sempre dato priorità alla mia famiglia trovandomi lavori mal pagati ma che mi permettessero di gestire i miei figli senza dipendere da nessuno…Ho avuto in periodi problemi gravi di salute ma con il mio