La sposa e lo sposo. Il matrimonio nella tradizione ebraica.pdf

La sposa e lo sposo. Il matrimonio nella tradizione ebraica

Enrica Orvieto Richetti

Partendo dalla Genesi, questo libro percorre la storia del matrimonio e della cerimonia nuziale in maniera semplice e lineare, mostrando come essa conservi inalterati da millenni atti e parole che incarnano la continuità ideale del pensiero ebraico tradizionale, dal dono dellanello con cui luomo dichiara di consacrare a sé la sposa ai vari riti di partecipazione delle famiglie e della comunità intera. Il lettore scoprirà (forse con una certa sorpresa) che il richiamo a una tradizione millenaria non esclude affatto, per lebraismo, il riconoscimento della centralità della donna, da sempre chiamata a svolgere un ruolo di primo piano nella famiglia. Enrica Orvieto è la moglie di Elia Richetti, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Venezia.

Troviamo inoltre che Rabbi David ibn Zimra, conosciuto come il Radbaz e nato nel 1479, cita un’“antica usanza” nella comunità ebraica egiziana, secondo la quale sia la sposa che lo sposo indossano il bianco al matrimonio. La sposa e lo sposo. Sottotitolo: Il matrimonio nella tradizione ebraica Autore: Enrica Orvieto Richetti. Anno di edizione: 2005 Pagine: 96 Illustrato: no Legatura: brossura ISBN: 88-8057-228-8 Disponibile: si

9.91 MB Dimensione del file
8880572288 ISBN
La sposa e lo sposo. Il matrimonio nella tradizione ebraica.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.coriglianofotografia.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

RAPIMENTO VICINO PREPARIAMOCI - LO SPOSO (Gesù) E LA SPOSA (La "Chiesa" cioè tutti i credenti giustificati x fede) –. di Renzo Ronca -( 16-6-14) aggiorn 15-10-19 - L'argomento è stato poi ripreso nello studio sull'Apocalisse - vedi LE NOZZE DELL’AGNELLO (TRADIZIONE EBRAICA – RAPIMENTO - AMICO DELLO SPOSO - LE DIECI VERGINI) – Ap 19:7-9 - PARTE 67 – di RR 2-4-20 Nella Tradizione della Chiesa La Lettera a Diogneto. I primi cristiani non legano a una particolare forma giuridica la novità di contenuti presenti nel matrimonio. Nella Lettera a Diogneto l'anonimo autore scrive: "I cristiani si sposano come tutti gli altri". Essi, pur riconoscendo nel matrimonio un dono di Dio, assumevano le usanze del loro

avatar
Mattio Mazio

Riporto un passo del "La sposa e lo sposo - Il matrimonio nella tradizione ebraica" che mi è rimasto impresso: Pag.13 "Di generazione in generazione gli esseri umani hanno sempre cercato di interrogarsi sulle proprie origini e, consapevolmente o inconsciamente, sulla creazione dell'uomo. La scelta di questo particolare colore può essere correlato anche alla tradizione ebraica, in cui le spose venivano ornate con un nastro blu, simbolo di amore e fedeltà.Con il tempo il blu ha lasciato spazio al bianco virginale, anche se si è mantenuta l’abitudine di indossare qualcosa di blu, magari in un piccolo dettaglio, sufficiente a ricordare i valori che questo colore rappresentava.

avatar
Noels Schulzzi

La tradizione ebraica considera questa una fase molto significativa per ottenere ... Normalmente questo contratto è scritto da un rabbino che, dopo la firma, lo legge ad ... I futuri sposi, dunque, possono coabitare solamente dopo il matrimonio, e la ... Infatti, è fissato nella ketubbàh che il marito debba rendere alla moglie in ...

avatar
Jason Statham

La scelta di questo particolare colore può essere correlato anche alla tradizione ebraica, in cui le spose venivano ornate con un nastro blu, simbolo di amore e fedeltà.Con il tempo il blu ha lasciato spazio al bianco virginale, anche se si è mantenuta l’abitudine di indossare qualcosa di blu, magari in un piccolo dettaglio, sufficiente a ricordare i valori che questo colore rappresentava. Nella tradizione ebraica il concetto di santo indica che prendiamo qualcosa che gli altri vedono come ordinario, lo separiamo, lo distinguiamo e lo eleviamo per uno scopo speciale. In altre parole, si può anche dire “prendere una persona comune, per assegnarle un ruolo non comune, atto che conferisce uno status particolare”, questo è il matrimonio ebraico .

avatar
Jessica Kolhmann

16 apr 2019 ... I primi ad arrivare sotto la huppàh sono il rabbino, lo sposo, i parenti di sesso maschile e, alla fine, la sposa. Chi alla sinagoga preferisce ... E' usanza comune per la sposa e lo sposo non incontrarsi durante la settimana che ... E' tradizione, nella settimana che segue il matrimonio, che vengono ...